Come funziona

Donne e uomini di ogni latitudine hanno fatto la grande storia: quella della nazioni, dell'arte, dell'economia, della musica, della politica, della ricerca scientifica, dello spettacolo, dello sport.

Accanto alla grande storia, però, esiste una storia più piccola, più quotidiana che ci coinvolge direttamente: la NOSTRA storia, quella dei rapporti familiari, dei piccoli magici momenti che rendono la vita importante, degna di essere vissuta, quella che ci ha costruiti come persone e, grazie alla quale, siamo quello che siamo. 

E' di questa piccola storia che www.ilgiornaledelricordo.it si occupa, raccogliendo la memoria delle tante persone che ognuno di noi ha incontrato e da cui è stato segnato.

Accanto al filone della memoria c'è lo spazio dedicato al lutto, alla morte; parole che nella nostra civiltà risultano, ai più, impronunciabili. Eppure la morte è parte dell'esperienza umana e l'atteggiamento che abbiamo nei confronti di questo evento condiziona il nostro vivere e i rapporti con gli altri.

La memoria dei tuoi cari è descritta in trenta (30) righe. Un ricordo curato per ricordare la vita e il sorriso di chi non c'è più.

Qui - su Il Giornale del Ricordo - puoi annotare anche le tue ultime volontà.

info@ilgiornaledelricordo.it