PENSIONE: COSA FARE CON LA BUSTA ARANCIONE

06 marzo 2019

Testo di Vittorio Esperia
 
Foto di Micaela Zuliani

 

Hai ricevuto la “busta arancione” dell’INPS?

  • Hai ricevuto la “busta arancione” dell’INPS nella cassetta delle lettere? O semplicemente sei curioso di capire di più sulla tua pensione?
  • PosteVita è a tua disposizione per offrirti spiegazioni e spunti di ragionamento sul tema delle pensioni!
  • La busta arancione dell’INPS, chiamata “La Mia Pensione” è una comunicazione messa a punto per consentire ai lavoratori di avere una stima su due dati fondamentali: l’anno in cui andrai in pensione ed il valore dell’assegno pensionistico. Già dal 2015 esiste “La Mia Pensione” in versione web, accessibile tramite apposite credenziali (PIN o Spid); dal 2016 è poi stata affiancata da una edizione cartacea per coloro che non hanno le credenziali di accesso web.
  • I numeri raccontano l’importanza dell’iniziativa: quasi 17,5 milioni di lavoratori Inps ed ex Inpdap hanno già ricevuto o riceveranno presto una stima sulla propria posizione previdenziale. Attenzione, si evidenzia che la versione cartacea sarà inviata solamente a coloro che non hanno PIN o Spid. La diffusione sarà dunque capillare.
  • Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di preparare alcune schede di approfondimento qui di seguito.  
  • Non hai il PIN o lo SPID? Vai al seguente link per scoprire come è possibile ottenere lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), utile per accedere ai più diversi servizi della Pubblica Amministrazione, che vanno dalla sanità ai servizi scolastici, dalla previdenza alla posizione fiscale scopri di più su poste.it.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA  www.ilgiornaledelricordo.it

News » INCHIESTE - Sede: Nazionale | mercoled√¨ 06 marzo 2019