MARIA ANGELA GELATI - PER SUPERARE LA TRISTEZZA CON "MI CHIAMO HAPPY"

06 settembre 2021

di Giovanna Ferradini

È uscito nelle librerie “Mi chiamo Happy” (ed. Mursia) il nuovo libro di Maria Angela Gelati, scrittrice e tanatologa parmigiana, una favola per adulti e bambini per comprendere il perché del morire e imparare il trucco per superare la tristezza.

Il racconto narra la vita e il legame instaurato da Happy, un Bull Terrier, con la famiglia di accoglienza, sino all’ultimo saluto quando, di fronte al passaggio sul Ponte dell’Arcobaleno, l’affetto che prova per Mia e Tobia diviene tangibile, superando e annullando tutto ciò che la morte ha portato via.

Una favola per tutti pensata come un album interattivo accompagnato dalle illustrazioni di Anna Maria Di Giorgi che può essere considerata anche come un supporto su aspetti spesso banalizzati.

«Tutte le storie hanno un punto di partenza, alcune più felici, altre meno, ma è importante sapere da dove cominciano.» Gli animali da compagnia fanno parte delle nostre famiglie, con loro e grazie a loro riusciamo a creare legami di affetto e di tenerezza. Fedeli, amorevoli e confidenti, ci ameranno per tutta la vita, donandoci senza condizioni e limiti tutto l’amore e la riconoscenza solo per il fatto di essere accanto a noi. Grazie a loro, anche noi, insieme ai nostri figli, veniamo formati alla vita, un’educazione al vivere che implica però fare anche i conti con la morte, come spesso accade di fronte alla perdita dell’animale domestico, che di solito il bambino sperimenta come prima esperienza di lutto.

La storia di Happy ha l’obiettivo di coinvolgere emotivamente e stemperare i sentimenti fino a trasformarli in un album di ricordi e di affetto.

Maria Angela Gelati, formatrice e death educator, è docente al Master Death Studies and the End of Life, giornalista e blogger. Ideatrice e curatrice, con Marco Pipitone, della manifestazione «Il Rumore del Lutto», prima Rassegna di Cultura in Death Education che si svolge a Parma dal 2007. Autrice di saggi e articoli, ha pubblicato le favole L’albero della vita (Mursia, 2015) e Il lecca-lecca di cristallo (Terra Marique, 2018). Ha curato il saggio Ritualità del silenzio (Nuovadimensione, 2018).

Link Teaser https://www.youtube.com/watch?v=6EXJwVv5Ijc

© RIPRODUZIONE RISERVATA copyright www.ilgiornaledelricordo.it

News » #LIBRIALLASPINA di Raffaella Bonora Iannece - Sede: Nazionale | lunedì 06 settembre 2021