LEADER PROMESSI SON GIUNTI A PARAGONE

11 maggio 2018

di Katiuscia Ester Marino

LEADER PROMESSI SON GIUNTI A PARAGONE
Lor vennero da Don Sergio e recan le promesse ch'eran follia sperar

10 maggio 2018: 66 giorni e l'alba è giunta! I leader promessi e tanto attesi sono giunti al contratto sospirato: il Governo Salvini-Di Maio finalmente è realtà. Caduti i veti interni e esterni, i vincitori del 4 marzo finalmente daranno all'Italia l'esecutivo scelto. Ma saranno in grado di mantenere le promesse fatte, i fatti rispecchieranno le speranze o sarà l'ennesima delusione?
L'asse lega-5 stelle farà finalmente tremare Bruxelles, l'Italia tornerà padrona di sé stessa? Le attese sono grandi e più è forte la fiducia, più è forte il rischio per i 2 leader di deludere e perdere il consenso appena conquistato.
Da Firenze Mattarella sentenzia che il sovranismo è pura illusione, ma è davvero così?
Veramente è assurdo essere padroni in casa propria o piuttosto le forze tradizionali temono la riuscita del Governo? Chiaramente se Di Maio e Salvini dimostrassero di aver ragione e passassero ai fatti, smaschererebbero d'un colpo gli interessi occulti e la complicità dei precedenti Governi nell'aver innalzato l'Europa a spese dell'Italia. Quali sarebbero a questo punto le conseguenze? Forse finalmente i cittadini starebbero bene, ma i politici professionisti degli ultimi 20 anni di certo scomparirebbero, si troverebbero coi rubinetti chiusi!! Chiaro che temono il successo del nuovo Governo più di quanto gli interessati stessi ne possano temere il fallimento. Comunque sia la verità, dovunque essa risieda, emergerà e la verità spaventa sempre.
Comunque sia l'ora della prova sembra giunta e regalerà ai cittadini, se non il benessere promesso, la verità sugli ultimi 20 anni; siete pronti?

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA copyright www.ilgiornaledelricordo.it

 

News » ECONOMIA E POLITICA di Katiuscia Ester Marino - Sede: Nazionale | venerdì 11 maggio 2018