Didi, uno zucchero filato di gatto

27 aprile 2016

di Valentina Princic

La voracità di scoprire cosa si possa nascondere sopra a quelle nuvole, ricorda a V. l'attimo infinito che - in un ricordo - la separa dalla felicità che la circondava. Lo zucchero filato, bianco più di qualsiasi altra nuvola lassù, una volta era accanto a lei. I pensieri affollano la mente della ragazza; la memoria la riporta lontano, al giorno del suo arrivo... Un auto in corsa, sua madre al volante e V. si rivede bambina: "Frena mamma, frena!". A lato un negozio di animali. Ed eccolo lì, bello come un sogno, sereno come la calma estiva e fresco come una farfalla bianca appena uscita dal proprio bozzolo. Non ci fu alcun dubbio, Didi sarebbe diventato il miglior amico di V. Il ritorno da questo passato incancellabile, procura un sorriso sulle labbra di V., ricordando con fatica scene di vita, difficili da riavere. Qualche secondo in cui il cuore decide di non battere, per poi riprendere più forte, composto e curioso di prima, riprendendo quel flashback, lontano dal tempo, diverso da tutto ma vicino alla memoria. Gli anni passano, crescono insieme; un gatto e una bambina, che buffa storia può capitare a volte tra le pieghe preziose di una vita che diventa sempre più frenetica, caotica, nervosa e assente. Rispetto, amore, gioco, semplicità e osservazione. Nulla più di questo e - forse - era quel poco a legarli: facili da capire, impossibili da eguagliare. Diciotto anni insieme, eccoli qui, per ritrovarsi al punto di partenza, più vulnerabili e fragili di una preda nel buio della notte..

gatto bianco 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

News » AMICI ANIMALI di Nicoletta Cerrani - Sede: Nazionale | mercoled√¨ 27 aprile 2016