Concetta Perricone, profumo di nonna1914-1991

Memoria per Concetta Perricone, profumo di nonna

Aggiungi il tuo ricordo al diario

Concetta Perricone, profumo di nonna1914-1991

di Cetty Cannatella

La zagara.

Da piccola mi accoccolavo fra le braccia di nonna o di zia.
Dal loro petto un profumo soave mi abbracciava l'anima.
Lo chiamavo il profumo di nonna.
Sentivo la stessa fragranza sui capelli dei bimbi, ma sapeva solo di bimbo.
Fra le loro braccia chiudevo gli occhi e saltellavo fra alberi di arance e limoni.
Dicevo loro: come fate a profumare sempre così?
Nonna usciva un fazzolettino di cotone dal petto e sorridendo me lo faceva annusare.
Passano gli anni...
Il tempo...
Le cose...
Le persone...
Ma il profumo d'amore mai.
Lì sul mio como' una bottiglietta di zagara sempre.
E la sera fra i miei seni un fazzoletto profumato che mi ricorda un abbraccio.

@Cy (c)
Cetty Cannatella.

Concetta Perricone, Palermo 5 Maggio 1914 - Palermo 31 Maggio 1991

© RIPRODUZIONE RISERVATA copyright www.ilgiornaledelricordo.it

 

Aggiungi il tuo ricordo al diario


Il Giornale del Ricordo

Scrivi il tuo ricordo